http://www.effe.eu/Siamo molto orgogliosi e felici di condividere la soddisfazione per essere tra i migliori festival europei premiati con la EFFE Label-Europe for Festivals, Festivals for Europe 2015-2016, la prima e più importante piattaforma di festival europei.

Si tratta di una nuova piattaforma internazionale di festival profondamente impegnati nelle arti, nelle loro comunità e nella diffusione dei valori europei. EFFE riconosce soprattutto l’eccellenza dei festival premiati per il loro lavoro quotidiano a livello locale, in tutta Europa.

Il presidente della giuria internazionale di EFFE Vincent Baudriller, direttore del Theatre Vidy di Losanna (e già direttore del Festival d’Avignon) ha dichiarato:

Siamo felici di annunciare che con l’assegnazione delle EFFE Labels 2015-2016 abbiamo riunito la prima generazione di realtà che si distinguono per qualità artistica e che hanno un impatto significativo a livello locale, nazionale ed internazionale. Coloro i quali hanno ricevuto questo riconoscimento, rappresentano 31 paesi europei e offrono al proprio pubblico un ampia gamma di generi e attività, che vanno dalle date di fama mondiale nel calendario culturale, agli eventi eclettici noti solo agli addetti ai lavori. Le EFFE Labels includono una varietà di festival estremamente ampia.”

Tutte le EFFE Labels 2015-2016 saranno presentate a inizio estate in una guida on-line e cartacea (www.effe.eu)

 


 

english We are very proud and happy to share the satisfaction for being selected in EFFE-Europe for Festivals, Festivals for Europe, the first and most important platform of European festivals, with the awarding of the “EFFE Labels 2015-2016″.

EFFE – Europe for Festivals, Festivals for Europe, It is a new international festival platform connecting festivals that are deeply committed to the arts, their communities and European values. Above all EFFE recognizes the immense excellence of these festivals in their daily local work all across Europe.

“We are glad to be able to say that the EFFE Labels 2015-2016 make up the first generation of EFFE Label recipients that stand for artistic quality and have a significant impact on the local, national and international level. The Label recipients represent 31 European countries and offer a wide range of genres and activities to their audiences,” said chairman of the EFFE international jury Vincent Baudriller, Director of Lausanne’s Theatre Vidy and former director of the Festival d’ Avignon, ”from world-renowned dates in the cultural calendar, to eclectic events known only to switched-on insiders, an extremely wide variety of festivals are included.”

All EFFE Labels 2015-2016 will be presented in an online and print guide from early summer (www.effe.eu)

 

Dieci anni fa ci chiedevamo se tirare o tagliare la corda…l’abbiamo tirata! Oggi la corda è ancora tesa, come quella di un arco, e noi ci siamo per la diciottesima volta. Siamo maggiorenni e certamente nel 1996 quando iniziammo questo lungo viaggio non pensavamo di poter arrivare tanto lontano. Chi ci avrebbe mai pensato che in 18 anni avremmo…ma si, diamo i numeri…realizzato 182 tra concerti, spettacoli ed eventi performativi (di cui molti in prima assoluta e con produzioni originali), ospitato più di 400 artisti provenienti da tutti i continenti e da 33 nazioni diverse; organizzato 45 incontri/lezione (spesso vere e proprie master class) con artisti ospiti; organizzato e/o prodotto 21 mostre fotografiche con fotografi sardi, reporter italiani e figure di spicco internazionale (come Mario Dondero e Cristina Garcia Rodero fotografa della Agenzia Magnum); ideato e organizzato 24 laboratori rivolti all’infanzia e all’adolescenza coinvolgendo, dal 2005 al 2014, oltre 500 bambine e bambini. In questi 18 anni abbiamo viaggiato per il mondo, seguendo le rotte che più ci stimolavano, spesso le meno comode, percorrendo le strade meno battute, seguendo canti di sirene di diverse provenienze, gesti atavici e suoni impossibili, immagini feroci e gioiose.

Come nella vita di una persona, in diciotto anni abbiamo superato infanzia, adolescenza e, con maturità, ci affacciamo ora al mondo degli adulti. Questo avviene, in un momento complicato nella storia di questa parte di mondo, con la consapevolezza di essere una realtà preziosa ma con un’incertezza: dove andare? La corda è ancora tesa, con quante frecce possiamo armare il nostro arco? E quanti archi abbiamo a disposizione per tirare le nostre frecce?

Uno strano muro verticale ci separa dal cielo, la porta è aperta…sul bordo, fiori gialli!

News:

Nanni Angeli ospite alla facoltà di Architettura ad Alghero

Martedì 23 giugno 2015 alle ore 15,00, nella doppia veste di fotografo e condirettore artistico del Festival Internazionale “Isole che Parlano”, Nanni Angeli sarà ospite della Prof.ssa Lidia Decandia per una lezione/intervista all’interno del corso “Progetto nel contesto sociale” per studenti del 1° anno del corso di laurea in Urbanistica alla facoltà di Architettura ad Alghero

EFFE Label-Europe for Festivals, Festivals for Europe 2015-2016

Siamo molto orgogliosi e felici di condividere la soddisfazione per essere tra i migliori festival europei premiati con la EFFE Label-Europe for Festivals, Festivals for Europe 2015-2016, la prima e più importante piattaforma di festival europei / We are very proud and happy to share the satisfaction for being selected in EFFE-Europe for Festivals, Festivals for Europe, the first and most important platform of European festivals, with the awarding of the “EFFE Labels 2015-2016″

“Isole che parlano” Musica e fotografia tra storia e natura

La Nuova Sardegna, 08 settembre 2014. “Isole che parlano” Musica e fotografia tra storia e natura. La rassegna ideata da Paolo e Nanni Angeli. Da giovedì a domenica concerti e mostre a Palau, Arzachena e l’isola di Spargi. Articolo di Antonio Mannu

…dai fiordi al mediterraneo

In collaborazione con l’Ambasciata di Norvegia in Italia, dal 11 al 13 settembre, la partecipazione della norvegese Benedicte Maurseth suonatrice di Hardangerfiddle e cantante, al Festival Isole che Parlano. La Maurseth è considerata tra le maggiori virtuose di questo strumento ed ambasciatrice della musica tradizionale norvegese in tutto il mondo.

Oggi su La Nuova Sardegna doppio articolo su Isole che Parlano 2014

Oggi, 7 settembre, su La Nuova Sardegna doppio articolo su Isole che Parlano 2014: “Musica ed emozioni negli stazzi con la Piccola Orchestra Gagarin” per il concerto in Agenda a p.24, e nella sezione Gallura, a pag. 26, “Concerto a Spargi, al via le prenotazioni per la trasferta”.

Pagina 1 di 3123

7/13 settembre 2015

XIX EDIZIONE

 

 Care amiche e Cari amici che in questi anni ci avete sostenuto vi rinnoviamo l’invito a sostenerci, anche economicamente, in modo da avere le disponibilità per affrontare tutte le spese di gestione e proseguire nel nostro progetto

 

 

   

RINGRAZIAMENTI

 

 

Cambio d'umore di un turista di Norimberga dopo una settimana di Isole che parlano

by Francesco Guerri | Cambio d'umore di un turista di Norimberga

fischio-isole     

 

ingresso gratuito a tutti gli incontri e i concerti

CARTOLINE DI ISOLE CHE PARLANO 2014:
Clicca su PLAYLIST per vedere tutti i video

La Fiction dei ragazzi di Isole che Parlano …ai bambini:

 followusisole-fb isole-twit isole-youtube isole-gplus isole-ustreamisole-instagrampinterest-icon