Tenore Sant’Antoni de Lodè

(Sardegna)

Tenore Sant’Antoni de Lodè (Sardegna)

prima oche

Tenore Sant’Antoni de Lodè

Fausto Farris prima ‘oche
Luciano Doddo prima ‘oche
Paolino Nanu mesa ‘oche
Damien Carta mesa ‘oche
Arturo Sanna cronta
Lucio Sanna bassu

Lodè, centro dell’Alta Baronia di circa 2000 abitanti, è noto per la grande abilità dei paesani nell’interpretare in modo sempre originale il repertorio del canto a tenore. Anche al giorno d’oggi la tradizione è pienamente viva e praticata da un gran numero di cantori di alto livello.
Timbricamente il suono di Lodè è caratterizzato da una gutturalizzazione molto evidente delle parti gravi.
Il Tenore Sant’Antoni interpreta nella maniera più naturale lo spirito profondo del canto a tenore.*

Il “Tenores Sant’Antonio” di Lodè si forma nel 1995 e ha visto nel tempo l’avvicendarsi di diversi cantori. La Prima esibizione sul palco risale al 1996, in occasione della festa de Sos Sonorcolos ad Alà dei Sardi.

L’attuale composizione del gruppo conta due prima oche Fausto Farris e Luciano Doddo, sa mesa oche Paolino Nanu, su bassu Lucio Sanna e sa contra Arturo Sanna.
In passato hanno collaborato anche Salvatore Farris come bassu, Luciano Nanu come prima oche, peraltro figlio della compianta prima oche “Preteddu” Nanu, e anche il compianto Peppino Farris noto come “Patata” sempre prima oche.
Il Tenores ha cantato a Berlino ai mondiali del 2006, nelle varie piazze della Sardegna e ha partecipato a tantissime rassegne in tutta l’isola e in diversi circoli sardi sparsi in tutt’Italia.
In questi anni sono state realizzate sette incisioni: 2 Music Cassette con la Tecno Record e 5 Cd con Zente Noa.

*fonte Francesco Casu, Marco Lutzu, Enciclopedia della Musica Sarda, volume 1 – Canto a Tenore – La biblioteca dell’identità – L’Unione Sarda

 followusisole-fb isole-instagram isole-youtubeisole-twit

CHIUDI
CLOSE