KANUTEH - ZANOTTI DUO

(Gambia/Italia)

“Una musica libera e liberatoria, organica e vitale”

JABEL KANUTEH, MARCO ZANOTTI - Freedom of MovementJabel Kanuteh - Marco Zanotti (Gambia/Italia)

JABEL KANUTEH – MARCO ZANOTTI
Freedom of Movement

Jabel Kanuteh kora, voce
Marco Zanotti batteria, percussioni

Due anime musicali si incontrano e si corrispondono con due strumenti apparentemente così distanti: la kora e la batteria.

Jabel Kanuteh è griot di famiglia e tradizione di Tambasansang con tante storie da raccontare, tra cui la sua di migrante dal Gambia all’Italia, attraverso il Sahara, la Libia ed il Mediterraneo. Marco Zanotti è un visionario percussionista romagnolo già direttore della Classica Orchestra Afrobeat e di Cucoma Combo, traduttore della biografia di Fela Kuti e instsncabile e di molti altri progetti. Insieme i due musicisti dialogano in maniera spontanea e imprevedibile, nella forma più essenziale e dinamica del duo.

Freedom of Movement, l’album in uscita il 12 marzo 2020, rappresenta il desiderio, la necessità e il diritto che ognuno di noi ha di potersi muovere liberamente, sia sul proprio strumento nella musica che di fronte ad una frontiera o ad un confine.

 

sito web: jabel-kanuteh-marco-zanotti-duo



JABEL KANUTEH suona e canta la musica tradizionale dell’Africa Occidentale con la kora, strumento antichissimo a 21 corde.
Per secoli i re degli antichi imperi africani hanno consegnato le loro storie ai poeti griot, perché le rendessero eterne ed immortali cantandole fra fiere e villaggi; di generazione in generazione i frammenti di quelle vicende hanno attraversato terre, guerre e carestie, salvandosi nel suono della parola viva.
Jabel ha ricevuto il titolo di griot-  “colui che ha ereditato il dono della parola”-  dai suoi avi, ma la sua storia non si è fermata dentro i confini del suo paese: Jabel è partito, lasciandosi alle spalle tutto tranne il sapere della musica, la memoria del suo popolo. Dopo un lungo viaggio tra deserto e mare, attraverso Mali, Burkina, Niger e Libia, Jabel ha raggiunto le coste italiane e oggi vive a Fano.
Ha partecipato al vari festival internazionali e recentemente si è esibito al Quirinale insieme a Paolo Angeli.

MARCO ZANOTTI è un musicista anticonvenzionale, imprevedibile, instancabilmente curioso e immerso nelle tradizioni delle musiche del mondo. Compositore, performer e producer, sulla batteria o con altri strumenti (reali o inventati) comunica con il pubblico e dà espressione alla sua musica.
E’ fondatore e direttore della Classica Orchestra Afrobeat (Seun Kuti, Glastonbury, Sekouba Bambino, Baba Sissoko) e di Cucòma Combo (debut album 2019). Suona con il trio d’improvvisazione Mothra モスラ, in duo con Fabio Mina e con il griot Jabel Kanuteh (Gambia), oltre che con Cumbia Poder (Colombia), Del Barrio (Argentina) e Regional Matuto (Brasile).
Nel 2012 ha tradotto e curato l’edizione italiana della biografia di Fela Kuti (Arcana ed.) e collabora stabilmente con le compagnie Fantateatro e Magnifico Teatrino Errante.
Nel 2019 è coordinatore del progetto Officina del Ritmo per Ravenna Festival, mentre debutta lo spettacolo di danza/teatro/musica Mbira per la coreografia di Roberto Castello ed è in produzione Reflexio, un lavoro autobiografico presentato insieme all’artista Gaia Carboni

Incontri, proiezioni e concerti a ingresso gratuito, posti limitati,
prenotazione obbligatoria

 followusisole-fb isole-instagram isole-youtubeisole-twit

CHIUDI
CHIUDI