BAA BOX - Leila Martial

(Francia)

BAA BOX - Leila Martial (Francia)

Facebook.com/Leïla-Martial-396568730494918
Facebook.com/BAA-BOX-118632119002410

BAA BOX – Leila Martial (Francia)

Leïla Martial voce, elettronica
Eric Perez batteria, human bass
Pierre Tereygeol chitarre

La “maestria maliziosa” (L’Huma) o “diva elfica” (Midi Libre) Leïla Martial è una cantante dell’estremo. Trascina i suoi complici geniali, polistrumentisti e cantanti – Eric Perez (batteria/voce/sampler), Pierre Tereygeol (chitarra/voce) – nella realizzazione del secondo album del loro trio che sarà la notizia del rientro (uscita prevista in autunno 2018 con Laborie Jazz). Il trio LEÏLA MARTIAL BAA BOX propone una musica “multi-direzionale” fondata sul groove che attinge la sua freschezza nell’improvvisazione, la sua frenesia nell’energia del punk. Tra la sperimentazione elettronica, l’utilizzo delle voci in diverse forme (voce bassa, effetti, linee melodiche…) e le diverse associazioni dei timbri, si scopre la sintesi delle molteplici sfaccettature di Leïla Martial.

Leïla Martial

Leïla Martial è nata in una famiglia di musicisti classici che l’hanno iniziata presto ai rudimenti del solfeggio e del piano. Precoce e risoluta, a 10 anni sceglie di entrare nella scuola di Marciac per imparare il jazz e, in particolare, l’improvvisazione che diventerà la sua più grande passione. Successivamente, per un certo periodo di tempo si interessa al teatro, per ritornare poi alla musica a 16 anni e dedicarsi ad essa interamente.

Entra quindi al CNR di Toulouse dove ottiene il suo DEM con i complimenti della giuria e frequenta diverse scuole (Music’halle a Toulouse, il CNSM di San-Sebastian, il CNR di Montpellier, l’EDIM a Cachan). Spesso si trova unica cantante insieme a strumentisti e il suo stile è forte di questa esperienza. Parallelamente, approfondisce la sua passione per la musica zigana e i canti tradizionali in generale.

Il viaggio e l’incontro sono al cuore del suo approccio di gioiosa improvvisatrice e sviluppa poco a poco un linguaggio immaginario tra scat et yaourt?? che diventerà il suo marchio di fabbrica.

Nel 2009 riceve il 1° premio come solista al Concorso Nazionale di Jazz alla Défense e contemporaneamente il 3° premio dei gruppi con il suo quartetto. Con questo stesso gruppo realizzerà nel 2012 il suo primo album Dance floor con l’etichetta Outnote, che la farà conoscere nell’ambiente jazz.

Nel 2013 vince ancora un 1° premio come solista al concorso di Crest Jazz Vocal e, nel 2014, è vincitrice della torunée Jazz Migration durante la quale dà vita al suo nuovo progetto BAA BOX, con cui realizzerà nel settembre del 2016 il secondo album Baabel con l’etichetta Laborie.

Leïla participe a numerosi progetti sia come leader (Baa Box, Fil), sia come spalla o électron libre. Il suo desiderio è sempre stato quello di conciliare da una parte le collaborazioni a lungo termine e dall’altra collaborazioni inedite.

 followusisole-fb isole-twit isole-youtube isole-gplus isole-instagram