Unione Sarda, 30 agosto 2015 – “Isole che parlano”: quando l’arte celebra la diversità dei generi musicali

unione di Isabella Chiodino

Parlano, parlano queste Isole. Parlano lingue diverse e suonano musiche apparentemente sconosciute. Ma una volta all’anno si avvicinano e si incontrano, senza perdersi l’una nell’altra.
Si ascoltano a vicenda, si rispettano e si capiscono. Il festival “Isole che parlano”, da diciannove anni, porta la firma di Nanni e Paolo Angeli e dell’associazione Sarditudine con l’idea di riunire a Palau i maestri dei generi musicali più disparati per celebrare la diversità attraverso l’arte. Sono inconsueti anche gli strumenti utilizzati dai protagonisti di questa edizione: a volte antichi, a volte appena
inventati, come lo yaybahar del musicista turco Gorkem Sen.

 

…continua su l’Unione Sarda: http://edizionedigitale.unionesarda.it/unionesarda/books/150830cagliari/#/53/

 

 

 followusisole-fb isole-twit isole-youtube isole-gplus isole-instagrampinterest-icon

CHIUDI
CLOSE