Giovedì, 24 Luglio, 2014
   
testo

 

Ganesh AnandanGanesh Anandan

Percussionista, compositore, costruttore di strumenti, Ganesh Anandan è nato e cresciuto a Bangalore (sud dell’India) dove ha studiato il flauto karnatico. Dopo aver completato gli studi universitari, nel 1976 si trasferisce in Canada. Qui studia teoria della musica classica occidentale ed etnomusicologia (Gamelan music), partecipa a svariati atelier di percussione.
Grazie ad una borsa del The Canada Arts Council, frequenta i corsi presso il rinomato Karnataka College of Percussion di Bangalore, dove si specializza nello strumento tavil, tamburo rituale a due lati, e la kanjira, tamburello originario del sud dell’India.

Partendo da una solida base tradizionale, fonde la tecnica del tamburello tipica del sud dell’India, con le tecniche venute da un’estetica legata alla musica contemporanea: tale sintesi viene denominata Fingerworks, punto d’incontro tra pratiche riconducibili agli strumenti a corda e a percussione. Questo approcio alquanto individuale lo porta a realizzare diversi prototipi. A partire dal 1996, con l’aiuto dello scultore e falegname Nicholas Monroe, costruisce una serie di strumenti di percussione basati sul sistema indiano di 22-shruti (22intervalli). Inoltre ha trasposto la tecnica della percussione karnatica sul tamburello e ha scritto  il libro didattico Solkattu.

La fusione dell’esperienza indiana e canadese - che ha dato forma all’insieme della sua opera - evidenzia l’itinerario artistico di Ganesh Anandan quale artista eclettico e al tempo stesso straordinario.
Attualmente risiede a Berlino.

Negli ultimi anni Ganesh Anandan ha collaborato in live e studio con Ensemble Modern, Hans Reichel, Oregon, Omar Sosa, Paolo Angeli, Gavino Murgia, Carlo Rizzo, Glen Velez, SoCalled Orchestra, le voci inuit Tanya Taguk, Michel Lemieux & Victor Pilon, Malcolm Goldstein, The Karnataka College of Percussion, Ramesh Shotham, Ramasutra, Franz Hautzinger, Savina Yanatou, Bernhard Wulff  etc.

 

www.fingerworks.org