Mercoledì, 16 Aprile, 2014
   
testo

La Nuova Sardegna (03-09/2010)

scarica l'articolo in pdfLa Nuova Sardegna - estate cultura e spettacoli - venerdì 3 settembre 2010:

Isole che Parlano con la Musica
Al via la rassegna di Paolo e Nanni Angeli, quest'anno alla 14° edizione

Sono venticinque gli appuntamenti in programma da lunedì prossimo sino al gran finale di sabato 11
di Alessandro Pirina

Palau. Isole che crescono. La manifestazione artistica nata sotto la roccia dell'Orso spegne 14 candeline. Era il 1997 quando i fratelli Nanni e Paolo Angeli decisero di regalare al loro paese d'origine un evento culturale a 360 gradi. Una rassegna in cui si incontrano musica, arte e fotografia. Il tutto sempre all'insegna di tradizione e innovazione. Anche l'edizione numero 14 di << Isole che parlano>> si muoverà su quell'asse portante. <<I nostri anni 80>> è il tema della kermesse 2010. Uno zoom sul decennio con ben 25 appuntamenti.
<<Vogliamo raccontare le pagine più belle di quegli anni>>, ha detto ieri Paolo Angeli nella conferenza in Provincia. La rassegna si articolerà su sei giornate. Dal 6 all'11 settembre. I primi tre giorni, dal 6 all'8, saranno dedicati ai piccini, <<Isole che parlano ai bambini>>, serie di laboratori intitolati a Ignazio  Demuro, l'intellettuale gallurese scomparso qualche mese fa. Negli stessi giorni si svolgeranno eventi collaterali come la performance degli acrobati spagnoli Los 2 Play il 7 alle 21 in piazza Fresi o la mostra di foto di Valerio Contini, autore di un reportage realizzato in Bielorussia all'ospedale pediatrico di Minsk. La rassegna entrerà nel vivo il giovedì sera. Prima alle 18,30 con il contrabbassista Adriano Orrù, poi alle 21,30 in piazza Fresi con La Shark, la band britannica leggendaria della scena underground londinese. La serata si concluderà con la star della musica brasiliana, Cibelle, collaboratrice di Gilberto Gil, con il suo alter ego Sonja Khalecallon e Los Stroboscopius Luminous. Venerdì <<Isole che parlano>> si farà in tre. ALle 18,30 alla Tomba dei Giganti Li Mizzani live di Riccardo Lay e Gavino Murgia, un incontro <<made in Sardinia>> che promette scintille. Alle 21,30 la chiesa parrocchiale ospiterà il quartetto vocale bulgaro Abagar col suo tradizionale repertorio a cappella, mentre alle 22.30 nella piazza del paese sarà il turno di The five elements, un miz di danza e musica che si incontrano grazie alla Xala, uno strumento unico inventato dalla ballerina e performer Ania Losinger.
Come sempre il clou è previsto nella giornata finale. Si partirà dalla mattina con un doppio appuntamento nella campagna di San Giorgio a cui parteciperanno i Tenores di Bitti, ospiti poi anche alle 17 alla Rocca dell'Orso per la sezione della kermesse dedicata a Pietro Sassu e Mario Cervo. L'ultima serata avrà per ospiti le cubane Gema 4, che cantano bolero e jazz, e The Ex, la band olandese leggenda del punk europeo. La chiusura sarà come sempre affidata al <<Saluto al mare>> sulla spiaggia di Palau Vecchio. La kermesse dei fratelli Angeli è patrocinata, tra i tanti, dall'Unesco, dall'Ambasciata Olandese, dalla Fondazione Banco di Sardegna e da Radio Tre Rai.