Mercoledì, 23 Aprile, 2014
   
testo

ISOLE CHE PARLANO
Festival Internazionale di Musica Teatro e Arti Visive
Fra Tradizione Popolare ed Eterodossia

VII Edizione
Palau - 15/19 luglio 2003

 

cartolina03

Isole che Parlano è un festival di cui si parla e all’interno del quale si parla.

Caratterizzato, per scelta iniziale, dalla varietà delle espressioni artistiche proposte e dalla differenziazione interna ai generi, tradizione ed ‘eterodossia’, ha mantenuto negli anni questa impostazione, concentrandosi di volta in volta sui singoli elementi di cui si compone.
Mai come in questa settima edizione Isole che parlano e’ stata tanto vicina al rompere le barriere tra teatro, musica, cinema, arti visive e performative.
Storie per immagini, immagini in movimento, suoni per immagini, immagini ispirate da suoni, immagini di immagini
Oggi più che mai la visibilità è strettamente connessa a come e quanto si appare (con accezioni negative e positive secondo le circostanze), tutto ruota attorno all’immagine.
L’uso comune di espressioni quali: “andiamo a vedere un concerto’, piuttosto che a sentire, denotano quale importanza venga assegnata, nel nostro tempo, alla vista (intesa come uno dei cinque sensi).
Ma "immagina" è anche fantasia, ricchezza, sorpresa ad occhi aperti, è un espressione di volontà: la ricerca di dare forma visiva ai suoni oppure forma sonora alle immagini.
Nella pratica, ciò si tradurrà in immagini fisse che parlano di uomini e donne durante il regime del franchismo in Spagna, in suoni, in movimenti e staticità; in commenti e racconti sonori di musicisti che hanno basato parte della loro ricerca sulla ricostruzione di un rapporto tra musica e testi filmici, e, ancora, in immagini create in tempo reale e repentinamente sostituite con altre provenienti da una televisione, per una volta oggetto interattivo in risposta al vuoto di contenuti del media quotidianamente più subito.

E in questo “intervallo” creativo "immagina" è anche un’ Imagine cantata da Lennon immaginando un mondo diverso. 

pdf_iconscarica il programma in formato pdf