Laboratori 2013

“Isole che parlano … ai bambini”


Laboratori su misura
Ideati e a cura di Alessandra Angeli

Polo Culturale Montiggia

Dal 9 al 11 settembre
dalle 09.30 alle 12.30



 

Dal suono del battito di ogni piccolo cuore
prende forma, ritmo e colore la nostra vita

  

I laboratori su misura quest’anno partono da qui, dal nostro primo sentire, che sia suono, immagine o emozione.  Con immagini e colori, martelli e chiodi, creeremo delle autobiografie sonore e visive, dando ritmo e creando legami tra i piccoli partecipanti e chi condivide con loro questa bella esperienza.

I laboratori in questa XVII edizione del festival, sono due:

  • Il laboratorio di musica e gioco I linguaggi che uniscono a cura dei musicisti e docenti Pasquale Mirra e Danilo Mineo, aperto ai bambini dai 6 agli 11 anni, coinvolgerà i piccoli partecipanti nella conoscenza degli strumenti a percussione, in  giochi musicali, per creare infine una ‘piccola grande orchestra';
  • Il laboratorio d’arte Teatrini della Memoria a cura dell’artista e docente Cinzia Cometti  rivolto ai ragazzi dai 12 anni in su, coinvolgerà i ragazzi in un’esperienza poetico artistica finalizzata alla realizzazione di collages tridimensionali.

I linguaggi cambiano, ma c’è un fine che accomuna da sempre le proposte dei laboratori ‘su misura’ quello di creare uno spazio di condivisione e confronto che dia la possibilità, ai bambini ed ai ragazzi, di giocare, osservarsi, prendere decisioni, creare, incontrarsi, integrarsi, tessere legami, esprimere le proprie idee, i propri vissuti e punti di vista su se stessi e sul mondo.

 

Organizzazione tempi e luoghi.

 

I Laboratori prenderanno il via Lunedì 9 settembre alle 9.30 in piazza Fresi, con l’accoglienza degli iscritti.

E’ un momento un pò caotico e molto divertente, un rituale che si ripete da 6 anni e che coinvolge la piazza con le prime abitazioni del paese.
Dalla piazza lo staff del festival, distribuite maglie, tessere e pass, accompagnerà i partecipanti presso il Polo Culturale Montiggia (spazio in cui si terranno i laboratori).

Occorre prestare attenzione alla suddivisione dei bambini per gruppi e laboratori.

Il laboratorio 6/11 anni I linguaggi che uniscono prevede la suddivisione dei bambini in due gruppi, in base alle fasce di età.
Identifichiamo i due gruppi con il colore giallo per  i 6/7 anni e il colore verde per gli 8/11 anni.

Il laboratorio per I GIALLI (6/7 anni) si terrà:
– Lunedi 9 settembre alle 9.30 presso piazza Fresi per poi spostarsi al Laboratorio Montiggia fino alle 12.30
– Martedi 10 e Mercoledi 11 settembre dalle 9.30 alle 12.30 presso il Laboratorio Montiggia

Il laboratorio per I VERDI (8/11 anni) si terrà:
– Lunedi 9 settembre dalle 17.00 alle 19.30 presso il Teatro Montiggia
– Martedi 10 e Mercoledi 11 settembre dalle 9.30 alle 12.30 presso il Teatro Montiggia

 

Il laboratorio 12 anni in suTeatrini della Memoria si terrà:
– Lunedi 9 settembre alle 9.30 presso piazza Fresi per poi spostarsi al Centro di Documentazione fino alle 12.30
– Martedi 10 e Mercoledi 11 settembre dalle 9.30 alle 12.30 presso il Centro di Documentazione

 

Come iscriversi

 

 

Laboratori su misura:

I linguaggi che uniscono

Laboratorio di musica e gioco a cura di Pasquale Mirra e Danilo Mineo

(partecipanti di età compresa fra 6 e gli 11 anni. I bambini verranno divisi in due gruppi per fasce d’età gruppo 6/7 e gruppo 8/11)

 

L’insegnamento della musica non può limitarsi alla conoscenza dell’esecuzione musicale, ma deve rappresentare  un aspetto della cultura generale. In questo percorso laboratoriale, la musica diventa componente di un processo squisitamente educativo, ma anche terapeutico, in quanto stimola il bambino a liberarsi e a vivere la propria storia individuale a configurarsi come entità responsabile di talune azioni mimiche, gestuali, ritmiche, in definitiva a conoscersi meglio mediante la stimolazione che il suono, proposto nelle più diverse e varie eccezioni, è capace di suscitare.

Le finalità principali del progetto sono rivolte alla sensibilizzazione e lo sviluppo delle capacità sensoriali ed espressive di memoria e d’immaginazione. Particolare attenzione verrà prestata agli oggetti del quotidiano cercando di riprodurre con questi, suoni che somigliano a quelli riprodotti dagli strumenti convenzionali. Giochi di equilibrio, ascolti guidati, costruzione di strumenti musicali, conoscenza degli strumenti a percussione, giochi musicali. Questi alcuni degli argomenti che il progetto tratterà, invitando i partecipanti a percepire con maggiore attenzione il suono e le sue principali caratteristiche: ritmo, movimento, pausa, che tante affinità hanno con il quotidiano della vita.

Il percorso si concluderà l’11 Settembre alle 21.00 con  una “prova concerto” per la presentazione pubblica dei laboratori.

 


 

Teatrini della Memoria

laboratorio di esperienza poetico artistica finalizzata alla realizzazione di collages tridimensionali.

a cura di Cinzia Cometti

(partecipanti a partire da 12 anni)

 

Si propone di intraprendere un viaggio che ripercorra il tempo nelle sue direzioni: all’indietro, alla ricerca di tracce che rendono visibile il cammino fatto, in avanti per giocare con desideri e aspettative. Un viaggio delicato e poetico, da fare in solitaria o in compagnia, cercando di far riaffiorare cose passate per rigustarle, cercando nuove alchimie.

Con mani gentili “arrederemo” scatole di legno: teatrini eretti alla memoria, contenitori delle cose future.

Come antichi collezionisti accudiremo oggetti e fotografie, per scoprire la potenza delle cose, lasciando in sottofondo la curiosità per il tempo che scorre e allontanando la malinconia.

 

 


 followusisole-fb isole-twit isole-youtube isole-gplus isole-instagrampinterest-icon

CHIUDI
CLOSE